• Home
  • Attualità
  • Salute
  • Blueline, un’etichetta per controllare la “freschezza” dei prodotti (B2-C1)

Blueline, un’etichetta per controllare la “freschezza” dei prodotti (B2-C1)

L'etichetta Blueline

L’etichetta Blueline

Niente più carne che cambia colore, confezioni di yogurt che si gonfiano, pesce maleodorante e insalate appassite prima ancora di finire nel carrello. Adesso a garantire la freschezza dei cibi ci pensa blueline etichetta inteligente capace di registrare l’interruzione della catena del freddo e segnalare le modificazioni subite dal prodotto.
A progettarla una azienda trentina, ColdPharma, che punta a fare di questa etichetta il sigillo di garanzia della buona conservazione e della qualità del prodotto fresco.
Blueline nasce dall’esperienza di Marco Mandelli, fondatore di Cold Pharma, che, dopo aver visto per anni arrivare nel negozio di generi alilmentari dei suoi genitori prodotti freschi mal conservati, ha deciso di sfuttare i suoi studi in ingegneria per trovare un congegno che dichiarasse guerra alla cattiva conservazione dei cibi freschi. Una sfida che Marco Mandelli assieme alla sua squadra è riuscito a vincere. Blueline è una realtà che alcune aziende trentine hanno già adottato per seguire il proprio prodotto ed essere sicuri della sua corretta conservazione.

confezioni (packs – paquets) si gonfiano (swell – gonflent) maleodorante (smelly – malodorants) appassite ( dried -séchés) carrello (trolley – chariot) etichetta (label – étiquette) catena del freddo (cold chaine – chaine du froid) segnalare ( to report – signaler) subite (undergone – subies) punta (aims – vise) sigillo ( seal -sceau) negozio di generi alimentari (grocery store – épicerie) congegno (device – dispositif) corretta conservazione (proper storage – entreposage)

La lettura di Blueline

La lettura di Blueline

“Mantenere senza interruzioni la catena del freddo è molto importante per la conservazione e la qualità del prodotto fresco – spiega Marco Mandelli – A seconda dei prodotti, infatti, un innalzamento della temperatura anche di pochi minuti può essere deleterio. I punti critici della catena del freddo sono, soprattuto, i camion addetti alla distribuzione, le celle frigorifero nelle piattaforme di stoccaggio e dei supermercati, e i banchi frigo nelle corsie. I momenti in cui la catena può interrompersi sono tanti e fino ad oggi non erano verificabili. Blueline corregge questa mancanza di controllo, permettendo in qualsiasi momento di poter verificare se il prodotto è stato sottoposto a variazioni di temperatura e soprattuto che tipo di danno ha subito”.
Blueline è, infatti, un’etichetta caricata di un campo magnetico che diminuisce con l’aumento della temperatura. Applicata direttamente sui prodotti, come carne, pesce, formaggi, salumi, insalate in busta permette di monitorare il prodotto lungo tutto il percorso, dal sito di produzione fino al banco frigo del supermercato. Il tutto è reso possibile da un pennino capace di rilevare le variazioni di campo magnetico e di trasmettere i dati ad un software che li interpreta fornendo il grado di alterazione subito dal prodotto. Una rivoluzione in materia di conservazione dei cibi che potrebbe essere applicata anche ad altre categorie di prodotti come ad esempio i farmaci.

Marco Mandelli

Marco Mandelli

A seconda ( depending on – selon) innalzamento (increase – augmentation) banchi frigo (refrigerator cases – réfrigérateur) corsie ( aisles – allées) interrompersiarrêter) diminuisce (decreases -diminue) il tutto è reso possibile (this is possible – le tout est rendu possibile) pennino (nib – pointe) rilevare (détecter – detecting)

“Per il momento – precisa il Marco Mandelli – Blueline è leggibile solo dagli addetti ai lavori. I dati non sono di facile interpretazione, ma in futuro puntiamo a renderlo fruibile a tutti i consumatori con un’apposita applicazione per smartphone. Oggi esistono due tipi di etichette – la prima che riguarda prodotti con un ciclo di vita più breve come ad esempio l’insalata in busta e la seconda per prodotti meno sensibili come formaggio e salumi – destinate solo ai principali attori della catena del freddo. Un produttore che etichetta con blueline i propri prodotti e li controlla lungo il “viaggio” nella filiera può verificare se i suoi partner lavorano bene e, eventualmente, rifiutare di riprendere indietro prodotti alterati; e dall’altra parte i supermercati, gli autotrasportatori e i distributori possono verificare come e se funziona al loro interno il sistema di conservazione dei prodotti freschi e offrire una maggiore garnazia ai produttori”.
Insomma blueline, che costa pochi centesimi, è pronta a rivoluzionare il sistema di conservazione dei prodotti a tutto vantaggio del consumatore che evita cosi di ritrovarsi nel carrello della spesa cibi alterati e potenzialmente nocivi.

addetti ai lavori (experts – spécialiste) fruibile (accessible) ciclo di vita più breve ( short life cycle – cycle de vie court) autotrasportatori (lorry driver – cammioneur) insalata in busta ( wrapped sala – salade emballé) filiera (supply chaine – la chaine de service d’achats et des fournisseurs) atutto vantaggio (for the benefit – pour le bénifice) nocivi (harmful – nuisible)

Pillole grammaticali: le preposizioni articolate

Le preposizioni articolate sono le preposizioni che nascono dall’incontro di una preposizione semplice ed un articolo. Per utilizzarle correttamente è, dunque, fondamentale conoscere bene l’uso delle preposioni e degli articoli determinativi .

 

Gli articoli determinativi sono: il, lo, la, i, gli, le

Le preposizioni semplici: di, da, in , con, su per tra, fra anche se le preposizioni articolate non si formano con con, per, tra, e fra

Vediamo come si formano e come si usano le preposizioni articolate

 

Articolo

determinativo

a da di in su
il al dal del nel sul
lo allo dallo dello nello sullo
l’ all’ dall’ dell’ nell’ sull’
i ai dai dei nei sui
gli agli dagli degli negli sugli
la alla dalla della nella sulla
l’ all’ dall’ dell’ nell’ sull’
le alle dalle delle nelle sulle

 

Le preposizioni articolate si usano seguendo la regola dell’uso della preposizione semplice aggiungendo l’articolo richiesto da nome.

 

Da ricordare che:

il si usa davanti a nome maschile singolare che comincia per consonante

Es: dal sito di produzione fino al banco

 

la si usa davanti a nome femminile singolare che comincia per consonante

Es:  un congegno che dichiarasse guerra alla cattiva conservazione dei cibi freschi

 

i si usa davanti a nome maschile plurale che comincia per consonante

Es: la freschezza dei cibi

 

gli si usa davanti a nome maschile plurale che comincia per vocale

Es: Blueline è leggibile solo dagli addetti ai lavori

 

le si usa davanti a nome femminile plurale che comincia per vocale o consonante

Es:  banchi frigo nelle corsie

 

l’ si usa quando il nome che segue maschile o femminile comincia per vocale

Es: Blueline nasce dall’esperienza

 

Ecco dei link per esercitarsi un po’

http://www.oneworlditaliano.com/esercizi-di-italiano/preposizioni-articolate-italiane.aspx

http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=1365

http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=4006

Buon lavoro!

 

 

 

 

 

 

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tags: , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Commenti (4)

  • maricolo@libero.it

    |

    Stai andando come il vento… Questo articolo l’ho trovato particolarmente interessante, complimenti!…. mi chiedo, però, se gli addetti ai lavori rileveranno veramente la mancata freschezza dei prodotti e, soprattutto, la dichiareranno a favore della tutela dei consumatori e contro l’interesse dell’azienda per cui lavorano??? Speriamo sempre in bene per noi, perchè quello che stiamo ingerendo è tanta spazzatura. un bacio marina

    Reply

    • Paola Gagliano

      |

      Hai ragione maricolo c’è sempre da sperare nella buona fede del rivenditore, ma l’etichetta se usata bene credo possa essere già una garanzia per il consumatore perchè se il produttore decide di utilizzarla certamente farà i suoi dovuti controlli!

      Reply

  • Marco

    |

    Buonasera a tutti.
    Come inventori del sistema stiamo cercando di renderlo il più trasparente possibile, facendo leva sulla correttezza di chi lo usa. Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.
    Il sito http://www.bluelineworld.com da alcune informazioni su come funziona il sistema. A presto
    Marco

    Reply

Lascia un commento

*


Privacy Policy