• Home
  • Tecnologia
  • Beatrice accompagna la lingua italiana nel mondo social (B2-C1)

Beatrice accompagna la lingua italiana nel mondo social (B2-C1)

La lingua italiana diventa social. La società Dante Alighieri, dal 1889 impegnata nella tutela e nella diffusione della lingua italiana nel mondo, ha lanciato una nuovissima piattaforma web (http://beatrice.ladante.it) per promuovere l’italiano e la cultura italiana. Guida d’eccezione per questo nuovo e avvincente viaggio della lingua del sommo poeta, Beatrice, maestra di verità nel Paradiso della Divina Commedia ed oggi anche accompagnatrice dell’italiano nel mondo virtuale.

impegnata (engaged – engagée) tutela (protection) avvincente (exciting – passionant)

Beatrice 1

“Abbiamo scelto di chiamare il social network Beatrice – spiega Massimo Arcangeli direttore della piattaforma e dell’Osservatorio della lingua italiana Zanichelli – per dare un segnale simbolico rispetto alla discussione sulle pari opportunità che da tempo anima il dibattito politico italiano. Pensando ad una donna, la scelta non poteva che ricadere sul nome di Beatrice”.
Lanciato lo scorso 7 maggio in occasione del primo festival Madrelingua, organizzato dal trimestrale della società Dante Alighieri, Beatrice ha già più di trentamila iscritti per un totale di 150mila visite. Un risultato importante che consolida il successo dell’iniziativa “Adotta una parola” che ha visto, in due anni, la mobilitazione di 30mila persone nella tutela e nella diffusione di altrettante parole italiane.

rispetto alla (in relation to – par rapport au) pari opportunità (equal opportunities – égalité des chances) ricadere (fall back on – se rabattre) trimestrale (quarterly magazine – trimestriel)

Massimo Arcangeli

Massimo Arcangeli

“Beatrice nasce un po’ per sfida, un po’ per scommessa precisa Massimo Arcangeli – dopo il successo di “Adotta una Parola” ci siamo interrogati su come convogliare le energie raccolte e come legarle all’interesse per la grammatica e la cultura italiana. Abbiamo pensato alla necessità di avere uno spazio in cui in modo organico e sistematico gli amanti della lingua italiana potessero confrontarsi e coltivare la loro passione e abbiamo scelto lo strumento del social network per stare al passo con i tempi e raggiungere il maggior numero di persone. Anche per questo abbiamo rilanciato la campagna “Adotta una parola” estendendo questa volta il lessico all’italiano di base, alle parole di uso più comune con l’obiettivo di alimentare in modo sano la nostra lingua.

sfida (challenge – défi) scommessa (bet – pari) precisa (says – dit) ci siamo interrogati ( we asked ourselves – nous nous sommes demandé) convogliare (direct – canalizer) raccolte (collected – recueillies) legarle (tie them – les lier) coltivare (nurture – nourrir) per stare al passo con i tempi (to move with the times – suivre l’évolution du temps) raggiungere (atteindre – reach) anche per questo (this is also why – c’est aussi pourquoi) di uso più comune (most commonly used – les plus couramment utilisées) alimentare (feed – nourrir)

Come funziona Beatrice? In che modo può essere utile agli utenti?

L’utilizzo è molto semplice.  Dopo aver creato un profilo, i paladini della lingua italiana potranno condividere le loro idee per promuovere rendere sempre più vitale l’italiano. Potranno invitare amici per discutere, proporre idee, postare commenti, immagini, video. Nel sito è possibile organizzare la propria bacheca, mandare messaggi, gestire il proprio sito personale o quello della parola di cui si è custodi. Insomma si può fare quello che si fa in tutti i social network con la differenza che Beatrice ha un unico tema conduttore: l’amore per l’italiano.

utilizzo (usage -utilisation) condividere (share – partager) rendere sempre più (make more and more – faire de plus en plus) postare (to post – écrire) bacheca (wall -mur) gestire (manage – gérer) custodi (guardians – tuteurs)

La home page di Beatrice

La home page di Beatrice

Cosa differenza Beatrice dai numerosi gruppi di studenti, insegnanti d’italiano già presenti in tutti i maggiori social network?
Beatrice è uno strumento sinergico e strategico che raccoglie una comunità eterogenea. Si va dallo studente d’italiano lingua seconda al cultore della lingua italiana. In Beatrice c’è spazio per tutti, perché tutti possono trovare un gruppo, un’iniziativa a cui aderire o decidere di crearne una. È un luogo generalista dove si celebra l’italianità nel suo complesso per seguire, custodire, arricchire la lingua italiana, per rafforzarne l’identità, valorizzarla e apprezzarne le qualità. Beatrice si rivolge alla comunità italiana sul territorio nazionale ma anche ai tantissimi italofoni che vivono all’estero e che possiamo raggiungere grazie allampia rete dei comitati della Dante Alighieri. Tutte queste persone diverse per fascia d’età, cultura ed estrazione sociale possono trovare in Beatrice uno spazio in cui parlare di lingua.

raccoglie (gathers – rassemble) eterogenea (diverse -diversifiée) si va (they range – ils vont) cultore (lover – passioné) aderire ( to join – rejoindre) nel suo complesso (as a whole – dans son ensemble) custodire ( to keep – maintenir) valorizzarla (enhance it – l’améliorer) si rivolge ( is addressed – est adressée) ampia (wide -vaste) comitati (commitees – comités ) estrazione sociale (social background – milieux sociaux)

Beatrice 3

Cosa c’è nel futuro di Beatrice?
Ogni giorno riceviamo interessanti proposte da parte dei nostri utenti. Iniziative tese a promuovere e salvaguardare la lingua italiana. Sicuramente qualcuna la faremo nostra nel 2015 in occasione dei 750 anni dalla nascita del sommo poeta. Il prossimo autunno lanceremo, invece, una nuova campagna per la salvaguardia della lingua italiana. Una sorta di provocazione per smentire la profezia secondo la quale l’italiano perderà gran parte del suo lessico entro pochi anni. L’idea è di selezionare un gruppo di parole, quelle a maggior rischio, e di assegnarle a dei custodi che si impegneranno a far sì che non vadano perse definitivamente.
Beatrice è, quindi, uno spazio social ma soprattutto azione.  Un’occasione importante per la lingua italiana che sul web pone solide basi per un futuro ricco di nuove e vecchie parole.

utenti (users – utilisateurs) tese a promuovere (to promote – pour promouvoir) salvaguardare (to preserve – préserver) la faremo nostra (we will adopt one of them – nous allons en adopter une) sommo poeta (great poet – grand poète) smentire (to disprove – démentir) si impegneranno (will commit themselves – s’engageront) a far sì che ( to ensure that – à s’assurer que) definitivamente ( forever – pour toujours) occasione (opportunity – occasion)

>Pillole grammaticali: Elisione e troncamento

Oggi ci occupiamo di una delle principali regole dell’ortografia dell’italiano. Per rendere più fluida l’espressione scritta e orale ed evitare che suoni simili si incontrino si ricorre all’elisione e al troncamento, cioè alla caduta di una vocale o di un’intera sillaba.

L’elisione consiste nell’eliminare la vocale finale di una parola davanti a vocale; al posto della vocale eliminata si mette l’apostrofo.

Es: una buon’amica

L’elisione si effettua soprattutto con:

1) Gli articoli determinativi lo, la, gli e le preposizioni articolate dello, della, allo, alla ecc…

Es: L’amica, l’albero, dell’albero, dell’amica, l’italiano, dell’italiano

2) Con l’articolo indeterminativo femminile una

Es: un’immagine, un’iniziativa

3) Con gli aggettivi dimostrativi questo/a, quello/a

Es: quest’inverno

4) Con la preposizione semplice di

Es: d’oro, d’avorio, d’italiano

5) Con le particelle pronominali mi, ti, ci, vi…davanti ad i e h

Es: m’ha parlato, t’insulta

Il troncamento è la caduta di una vocale o della sillaba finale di una parola davanti a vocale o consonante. Non sempre è necessario l’apostrofo

Es: gran parte, un gran politico, buon anno, mal visto, gran caldo

Gli errori più comuni che si fa sono:

qual è che si scrive senza apostrofo perché si tratta di un troncamento e non di un’elisione

po’ che si scrive con l’apostrofo e non con l’accento perché si tratta di un troncamento (poco)

Ecco alcuni esercizi per esercitarsi un po’:

http://www.grammaticaitaliana.net/l-ortografia-esercizi/il-troncamento-o-apocope.html

http://www.grammaticaitaliana.net/l-ortografia-esercizi/l-elisione-e-l-apostrofo.html

http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=6313

Buon Lavoro!

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Commenti (2)

  • Ana Maria Argnani

    |

    Ringrazio la nascita di Beatrice. Per noi amanti della Dolce Lingua, è sempre bene avere a portata di mano la possibilità di chiarire i nostri dubbi grammaticali.

    Reply

    • Paola Gagliano

      |

      Grazie Ana per il tuo commento, credo che Beatrice sia un ottimo strumento per conoscere meglio l’italiano ed alimentare la nostra lingua. Continua a seguirmi 😉

      Reply

Lascia un commento


Privacy Policy