• Home
  • Lettere
  • Lettere/ Mio nonno mi ha fatto sognare l’Italia sin da bambina

Lettere/ Mio nonno mi ha fatto sognare l’Italia sin da bambina

Pubblichiamo la lettera di Amrita, indiana, che racconta come è nata la sua passione per l’Italia. Fai anche tu come Amrita, inviaci la tua lettera, noi la correggeremo, la pubblicheremo e ti invieremo le correzioni in privato.

Ciao mondo, sono una studentessa della lingua italiana, mi chiamo Amrita Chaudhuri, sono indiana e vivo a Kolkata.

Quando   ero  bambina, mio nonno mi raccontava la storia dell’Italia.  Era una  storia meravigliosa . Mi piaceva tantissimo sentire quei racconti sull’Italia.  Il tempo vola, sono diventata  grande, e ho voluto imparare le lingue straniere…..

Ad un certo punto tra diverse lingue ho deciso di scegliere “la lingua italiana”. Qui a Kolkata , ho cominciato ad imparare l’italiano in un’istituto di lingue che si chiama “Ramakrishna Mission Istituto Di Cultura “.

Il corso è durato due anni. In questi due anni non ho solamente studiato la lingua ma ho sognato sempre di incontrare gli italiani, parlare con loro , conoscere la loro cultura . E davvero è successo un miracolo , ho vinto la borsa di studio del governo italiano nel 2010 e sono andata  per la prima volta in Italia “ il paese del mio sogno”.

 Prima di andare in Italia avevo sentito che gli italiani sono chiusi nella mentalita` , non accettano gli stranieri molto facilmente . Ma ho avuto un’esperienza totalmente diversa. Sono stata a Perugia per studiare la lingua italiana dove c’erano tantissimi stranieri da tutto il mondo. E non ci siamo mai sentiti  fuori dell’Italia. Ho girato anche in tante regioni italiane dove  ho ricevuto lo stesso affetto di Perugia…..e ho notato che gli italiani sono sensibili e vivaci e sopratutto molto amichevoli. Bisogna solo entrare dentro il loro cuore e rispettare la loro cultura.

                                                 Amrita Chaudhuri

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento


Privacy Policy