• Home
  • Lettere
  • Lettere/ La guerra in Siria “uccide” anche l’arte

Lettere/ La guerra in Siria “uccide” anche l’arte

La guerra nel mio Paese ha ucciso migliaia di persone. Ho già parlato di come abbia cambiato la mia vita. Oggi scrivo ad italyamonews perché volgio mostrare a tutti come il patrimonio artistico siriano sia stato ferito morte. Voglio condividere con voi le foto scattate ad Aleppo ed Homs, la prima, la più importante città commerciale della Siria, la seconda famosa per le sue opere artistiche ed architettoniche.

I mercati di Aleppo

I mercati di Aleppo

I vecchi mercati di Aleppo sono stati distrutti da un incendio. Una gorssa perdita per l’economia della città. Le origini dei mercati Aleppo risale al IV secolo AC e sono/erano i più grandi del Medio Oriente. I negozi si estendono su entrambi i lati della strada per svariati chilometri tra vie principali e piccole strade per una superificie totale di 16 ettari. Sono importanti anche per il loro valore architettonico, dopo l’incendio del 1868 il governatore fece costruire dei lucernai.

 siria distr 3siria distruzione 1

 

Qui sotto invece trovate  le foto relative alla distruzione della moschea Khalid Bin Al Waleed ad Homs, capitale della rivoluzione. Come si vede l’edificio è stato distrutto, non è più riconoscibile e praticabile. Era stato intitolato a  Khalid Bin Waleed campione e combattente della storia araba.

siria distruzio 4 siria distru 5

siria distru 6 siria distr 7

Ci sono un sacco di reperti e di edifici antichi e storici che sono stati distrutti e bruciati e saccheggiati a causa della guerra in Siria. E ancora la guerra continua.

N.A.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tags: , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento


Privacy Policy