Una donna italiana in missione nello spazio (B2-C1)

Samantha Cristoforetti

Samantha Cristoforetti

Si chiama Samantha Cristoforetti. Ha un sorriso accattivante. E sarà la prima donna italiana ad essere lanciata nello spazio. L’Agenzia Spaziale Europea l’ha scelta tra 8413 candidiati rappresentanti tutti gli stati dell’Unione. Il prossimo 23 novembre lascerà la terra a bordo della navicella spaziale russa Soyuz per raggiungere la stazione spaziale internazionale ISS a 400mila chilometri di distanza. Letteralmente un lancio nel vuoto, a migliaia di chilometri orari, ma il suo sorriso non tradisce alcun timore.

accattivante (charming – charmant) navicella spaziale (spacecraft – vaisseau spatial)non tradisce alcun timore (does not betray any fear – ne trahit aucune peur)

La stazione spaziale internazionale

La stazione spaziale internazionale

37 anni, nata a Milano, ma cresciuta a Malè in provincia di Trento, il capitano dell’aereonautica militare Cristoforetti non ha paura. Ha sempre sognato di guardare la terra dall’alto; da quando era bambina e dalle montagne trentine guardava il cielo limpido e si perdeva nell’universo e a scuola il suo maestro le ha spiegato le basi della geografia astronomica. Per tutta la sua vita Samantha Cristoforetti ha inseguito il suo sogno e ha lavorato sodo per poterlo realizzare. Ha studiato tanta fisica, tanta matematica.  Si è laureta e ha frenquentato l’accademia  militare. È diventata pilota e poi astronauta. Si è addrestrata a lungo e duramente, fino quando due anni fa è stata scelta per la missione Futura, la prima missione di lunga durata  dell’Agenziale Spaziale Europea.

cresciuta (grew up – a grandi) dall’alto (from above – d’en haut) ha inseguito (chased – a poursuivit) ha lavorato sodo (worked hard – travaillé dur) Si è laureta (she got a degree – elle a obtenu sa licence) si è addestrata (she trained – elle s’est entrainé)

Samantha Cristoforetti

Samantha Cristoforetti

Ce l’ha fatta Samantha Cristoforetti, per sei mesi resterà a bordo della stazione spaziale internazionale. Assieme al russo Anton Shkaplerov e allo statuinitentse Terry Virts guarderà la terra dall’alto. Scruterà da vicino lo spazio e eseguirà oltre duecento esperimenti scientifici di cui spesso sarà la cavia. “Quello che è interessante nello spazio – ha detto alla trasmissione televisiva Che tempo che fa – è l’assenza di gravità. Per questo la maggior parte degli esperimenti che eseguirò riguardano la fisiologia umana in assenza di gravità. Un esperimento molto interessante, ad esempio, riguarda il sonno mentre un altro si occupa del ritorno venoso al cervello. Sono esperimenti della comunità scientifica italiana ideati e sviluppati da Università, enti di ricerca e piccole e medie imprese italiane e ne sono molto orgogliosa”.

Ce l’ha fatta (she made it – elle a reussi) scruterà da vicino (she will scrutinize closely – elle scrutera de près) eseguirà (will perform – réalisera) cavia (guinea pig – cobaye) sonno (sleep – sommeil)  si occupa (deals with – traite) piccole e medie imprese italiane (small and medium sized enterprises – petits et moyennes entreprises)  orgogliosa (proud – fier)

 La missione di Samantha Crisotoforetti  rappresenta un passo importante per l’Agenzia Spaziale Italiana che afferma così il suo ruolo di primo piano in ambito internazionale  nel settore spaziale ed in particolare nell’attività di ricerca. La Stazione Spaziale è un grande laboratorio orbitante che permette agli astronauti presenti a bordo l’attuazione del piano di ricerca e sperimentazione multinazionale e multidisciplinare. Insomma una scommessa importante per l’Italia che dalla missione potrebbe avere anche un importante ritorno economico. Ne è consapevole il capitano Cristoforetti che in più occasioni si è detta orgogliosa di poter rappresentare il Paese in una missione spaziale così importante.

passo (step – étape)  orbitante (orbiting – orbital) l’attuazione (implementation – la mise en œuvre) insomma (in short – en bref) scommessa (challenge – défi) consapevole (aware – consciente) in più occasioni (on several occasions – à plusieurs réprises)

La navicella spaziale Soyuz

La navicella spaziale Soyuz

A bordo della stazione orbitale Samantha Cristoforetti avrà comunque anche il tempo per un po’ di relax. Nello spazio potrà chattare, tweettare, guardare film, comunicare con la terra e pensare alle persone più care che vi ha lasciato . Per loro ha già preparato dei libricini con delle massime e li ha tutti stipati nel proprio bagaglio a mano (massimo 1,5 kg di peso) per fare loro toccare lo spazio e riportarli indietro. A pochi giorni dal lancio, previsto per le 21.59 (12.59 in Italia) del 23 novembre dal Kazakistan, Samantha Cristoforetti è prontissima. Non vede l’ora di salutare la terra dallo spazio e di raggiungere quello che ama definire l’avamposto dell’umanità nello spazio. In bocca al lupo capitano Cristoforetti!

massime (maxims ( maximes) stipati (sqeezed – entassés) previsto (scheduled – prevu) non vede l’ora (she lookk forward to – elle ne peut pas attendre) In bocca al lupo (best of luck -bonne chance)

Modi di dire con il verbo lavorare

Nell’articolo si legge: Samantha Cristoforetti ha lavorato sodo per realizzare il suo sogno.

Cosa vuol dire? Lavorare sodo vuol dire lavorare duramente. Samantha Cristoforetti ha lavorato molto per realizzare il suo sogno

Ecco altri modi di dire con il verbo lavorare:

Lavorare per la gloria: lavorare senza ricevere alcuna retribuzione. Usato soprattutto in maniera provocatoria

Es: Non vado a lavorare per la gloria

Lavorare di fino: lavorare con estrema accuratezza

Es: Quel muratore è uno che lavora di fino

Lavorare sott’acqua: agire di nascosto

Es: Giovanni non mi piace perché ho l’impressione che lavori sott’acqua.

Lavorare per il re di Prussia: lavorare per niente e quindi anche beffardamente al proprio rovinoso danno o, in una visione più generalizzata, per una persona  ingrata.

Buon lavoro!

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tags: , , , , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Commenti (4)

  • Mekki

    |

    Buona sera Paola,
    Molto interessante e utile per noi questi articoli che secondo me sono formativi dal punto di vista linguistico e grammaticale, che informativo ( attualità, cultura, notizie scentifiche.)
    Grazie e buona notte.
    Ben Mekki

    Reply

    • Paola Gagliano

      |

      Grazie mille, Ben Mekki. L’obiettivo di italyamonews è proprio fornire uno strumento didattico alternativo che permetta di approfondire aspetti lingustici e grammaticali informandosi su quello che succede in Italia. Continua a seguirmi e fai conoscore italyamonews ai tuoi amici! A presto!

      Reply

  • Erkan

    |

    Vi seguo con piacere i brani sono molto utili…Grazie di cuore

    Reply

    • Paola Gagliano

      |

      Grazie Erkan, continua a seguirmi e se ti va srivi una lettera, saro’ felice di correggerla e pubblicarla!

      Reply

Lascia un commento


Privacy Policy