Archivia per dicembre, 2014

Letture/ Tutte le tradizioni italiane per festeggiare il nuovo anno (B2-C1)

BUON ANNO cari lettori! Zampone e lenticchie (foto: primadonna) Capodanno, cioè “capo d’anno”, è il primo giorno dell’anno. Anche in Italia come nel resto del mondo sono moltissimi i rituali che tra scaramanzia e tradizione accompagnano  il passaggio dall’anno vecchio all’anno nuovo. Ogni regione ha riti e usanze diverse ma a tavola, anche a Capodanno, gli italiani ritrovano l’unità. Da nord a sud, isole comprese, il primo piatto portato in tavola dopo la mezzanotte è lo zampone con le lenticchie: un classico insaccato italiano di puro suino, preparato riempiendo con un impasto di carne magra, aromi e spezie la pelle dell’arto (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

Lettere/ “Che fatica studiare l’italiano”

Oggi italyamonews pubblica la lettera di Elena una ragazza ucraina che ha creato un blog in cui condivide la sua passione per l’italiano e i suoi appunti di grammatica http://www.italianochefatica.it L’intenzione di studiare l’italiano? Non ho la minima idea di quando mi è arrivata. Forse quando ero ancora piccola e ho visto in TV un programma educativo dedicato alla lingua italiana e ho imparato le prime parole italiane: spaghetti, ciao e arrivederci. Forse quando da teenager ho visto nel libro di storia la foto del Colosseo e ho pensato che sarebbe bello andare a Roma per vederlo nella realtà. Forse (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

“Tu scendi dalle stelle”, per cantare il Natale in italiano (B2-C1)

Presepe vivente di Custonaci Tu scendi dalle stelle è la cazone natalizia più conosciuta e cantata in Italia ed è anche una tra le più antiche. Fu infatti scritta nel 1754 a Nola, durante la novena natalizia, da Alfonso Maria di Liguori, vescovo e compositore italiano, nominato santo nel 1839. Nata come traduzione in italiano dell’originale “Quanno nascette Ninno”, prima canzone natalizia in dialetto napoletano, Tu scendi dalle stelle nel corso degli anni ha conosciuto diverse versioni e nel 1997  è stata cantata anche da  Luciano Pavarotti a Vienna. Ecco il video del concerto pubblicato su you tube e il testo della canzone.  scendi (come (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

angelo dell'oca bianca,brevetto,dolce di Natale,melegatti,mille lire,otto punte,pan d'oro,pandoro,panettone,pasticceria,piramide tronca,verona

Letture/ Il “pan d’oro” e la scommessa delle mille lire (B1-B2)

Pandoro o Panettone? Il dilemma è ogni anno lo stesso. E gran parte degli italiani lo risolvono mettendo in tavola l’uno e l’altro. Il pandoro, più burroso e senza canditi, da sempre contende al panettone il primato di primo dolce natalizio italiano. Ma come e quando è nato il rivale storico del panettone? Il pandoro, a differenza del dolce milanese, ha una vera e propria data di nascita, il 14 ottobre 1884 giorno in cui Domenico Melegatti, pasticcere veronese, presentò il brevetto di un dolce natalizio al Ministero di Agricoltura e Commercio dell’allora Regno d’Italia. gran parte (most -plupart) lo risolvono (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

Pillole/ L’accento grafico

Pillole grammaticali: L’accento grafico In italiano tutte le parole hanno una sillaba accentata ma non sempre è obligatorio trascrivere l’accento. Ci sono tuttavia tre casi in cui l’accento deve essere obligatoriamente scritto: Sulle parole tronche non monosillabe Es: bontà, caffé, perché Sulle parole monosillabi con due vocali, se l’accento cade sulla seconda Es: già, più, giù In alcuni monosillabi che cambiano significato secondo che abbiano l’accento o no Es: da/dà, di/dì, è/e, la/là, li/lì Ecco il link all’articolo di riferimento per questa pillola grammaticale: http://italyamonews.com/2014/12/16/la-geometria-delle-emozioni-nellarte-antonio-caroleo-c1-c2/ Buon lavoro     Condividi su:        (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento


Privacy Policy