Archivia per 2014

Ortografia/ Le consonanti che si raddoppiano

Ortografia/ Le consonanti che si raddoppiano Come si vede dall’articolo http://italyamonews.com/2014/12/02/dal-carcere-un-panettone-da-levarsi-il-cappello-b2-c1/ , in italiano molte parole hanno alcune consonanti raddoppiate. Il raddoppiamento ha origini etimologiche per cui non ci sono regole rigide a cui far riferimento occorre affidarsi al proprio orecchio e al dizionario. Alcuen regole generali tuttavia ci sono: Davanti an-ione, g e z non si raddoppian Es: stazione, colazione, ragione Davanti a –ile la b non si raddoppi Es: abile, venerabile, mobile La q si raddoppia solo nella parola soqquadro Quando davanti ad una parola ci sono i prefissi a-, contra-, fra-, o– sopra-, sovra-, su– si raddoppia la (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

ambiente,arte; cultura,FAI,FAI FRANCE? Parigi,Fondo ambiente italiano,iscrizione,Les Borgia,museo,Perugino,protezione,romano ferrari,volontari

FAI, voce del verbo “proteggere” arte e ambiente (C1-C2)

Mentre in Italia siti importanti continuano a degradarsi e gli interventi dello Stato si dimostrano insufficienti, in Francia un gruppo di italiani ha deciso di non restare a guardare e di fare qualcosa per l’immenso patrimonio artistico, culturale e ambientale del Bel Paese. Sotto la guida di Romano Ferrari, presidente dinamico ed entusiasta, hanno creato FAI FRANCE, e in pochi mesi sono riusciti a far parlare di sé a Parigi e dintorni siglando accordi con importanti musei parigini. non restare a guardare (not to stand idly – rester les bras croisés) guida (leadership – direction) siglando accordi (signing agreements – en signant des (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

Letture/ I colori dell’autunno in cucina (B1-B2)

Dal 21 settembre al 21 dicembre, tutto si colora di arancione, rosso e marrone: i colori vivi dell’autunno. La natura, la moda e il tempo cambiano e il freddo inizia a farsi sentire. Anche la cucina si riempie di colori e sapori autunnali: dal verde dei broccoli e dei cavolfiori, al vivo arancione di zucca e carote; dai toni più freddi dell’uva, a quelli più caldi di funghi e castagne. Quale buona idea se non quella di un buon menù d’autunno con un piatto caldo e saporito, condito esclusivamente con prodotti di stagione? a farsi sentire (to bite – se (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

Modi di dire con la parola gioco

Modi di dire con la parola gioco Nell’articolo, http://italyamonews.com/2014/11/28/litalia-frana-piu-di-seimila-comuni-a-rischio-dissesto-idrogeologico-c1-c2/, ci sono due espressioni molte usate dagli italiani: gioco di parole ed essere in gioco. Cosa vogliono dire? Gioco di parole Espressione per dire che alcune parole vengono usate con un duplice significato Es: il nostro lavoro dà sempre buoni frutti. (campagna dei produttori agricoli in cui la parola frutti ha il significato di frutti mele, pere ecc.. ma anche prodotti) essere in gioco Essere in pericolo, correre un rischio, riferito in genere a qualcosa d’importante, anche la vita, che si rischia di perdere se non intervengono determinate condizioni entrare in (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

Dal carcere un panettone da levarsi il cappello (B2-C1)

Un panettone da levarsi tanto di cappello. A produrlo, secondo il mensile Gambero Rosso, leader editoriale nel settore della cultura del gusto, sono i pasticcieri della pasticcieria Giotto di Padova che dal 2005 sforna panettoni all’interno del carcere della città. Fino ad oggi ne hanno già prodotti 74.000 conquistando riconoscimenti importanti ed esclusivi come quello dell’Accademia italiana della cucina e del Gastronauta David Paolini. Ma il successo più grande per loro è riuscire a lasciare il carcere e non rientrarci mai più. panettone (Christmas cake – gateau de Noël) levarsi tanto di cappello (tip the hat – chapeau) pasticceri (pastry chef (altro…)

Leggi Tutto 2 Commenti


Privacy Policy