Pillole/ L’uso dell’imperfetto

L’indicativo imperfetto indica un’azione che si è svolta nel passato con una certa durata e continuità, oppure un’abitudine ripetuta nel passato.

Il tempo imperfetto si usa dunque per:

esprimere un’azione che si ripeteva abitualmente nel passato

Es: L’anno scorso andavo al conservatorio una volta alla settimana

Dalle nicchie che una volta ospitavano le locandine dei film

descrivere condizioni o stati (atmosferici, fisici, emotivi) e raccontare situazioni nel passato:

Es: Il tempo era bello a Milano, splendeva il sole

voleva cambiare il mondo urlando dall’uderground

esprimere nel passato azioni in svolgimento, interrotte da altre azioni espresse al passato prossimo

guardavo la televisione, quando qualcuno ha suonato il campanello

Per esprimere due azioni che avvengono nello stesso momento nel passato:

mentre Paola dormiva, io guardavo la TV.

Ecco alcuni link per esercitarsi un po’ e l’articolo a cui questa pillola fa riferimento:

http://telelinea.free.fr/italien/imperfetto1.htm

http://parliamoitaliano.altervista.org/indicativo-imperfetto-2/

http://eserciziitaliano.blogspot.fr/2013/04/limperfetto.html

http://italyamonews.com/2014/04/03/m-u-ro-i-murales-trasformano-le-strade-di-roma-in-un-museo-b1-b2/

Buon lavoro!

 

 

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tags: , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento


Privacy Policy