• Home
  • Attualità
  • In Sicilia il borgo più bello d’Italia tra storia, culti e credenze (C1-C2)

In Sicilia il borgo più bello d’Italia tra storia, culti e credenze (C1-C2)

borgo montalbano 1Un dedalo di vicoli che si inerpicano su un promontorio roccioso. In alto un castello normanno. E tutto intorno un panorama mozzafiato. A Moltalbano Elicona, in provincia di Messina, sembra che il tempo si sia fermato. I bit, i post, i tweet, i selfie sono lontanissimi. Anche se proprio la rete telematica ha incoronato questo piccolo paese di poco più di  duemila anime, borgo più bello d’Italia. La proclamazione una settimana fa, nel corso della trasmissione televisiva “Il borgo dei borghi” in cui è stata resa nota la classifica del voto on line lanciato dalla RAI, Radio Televisione Italiana sui venti borghi più belli della penisola. Circondato da boschi secolari e con una vista esclusiva sulle isole Eolie e sull’Etna, Montalbano Elicona ha sbaragliato tutti. Il suo intreccio esclusivo di natura, arte, cultura e buona tavola è risultato vincente perché qui: “Nulla è più prezioso di quello che abbiamo intorno”.

dedalo (maze – dédale) vicoli (narrow streets – ruelles) inerpicano (climb – grimpent)  mozzafiato (breathtaking – à couper le souffle) incoronato (crowned – couronné) proclamazione (announcement – annonce) Circondato (surrounded – entouré) ha sbaragliato ( smited – a battu) prezioso (valuable – precieux)

borgo montalbano notteA Montalbano Elicona tutto è preziosissimo. Anche le pietre arenarie delle case raccontano la sua storia antichissima, le cui tracce risalgono al Duecento (1232) quando l’intero paese si rivoltò contro Federico II di Svevia parteggiando per il Papa. Il pezzo più prezioso di Montalbano Elicona è il castello normanno edificato su preesistenze bizantine e arabe. L’area del castello s’identifica con la primitiva rocca romana sulla quale si sono sedimentate successive fortificazioni d’impronta bizantina e araba, culminate con la ricostruzione effettuata dai Normanni.

tracce (tracks – pistes) si rivoltò (turned against – se tournerent contre) si rivoltò (turned against – se tourna contre) parteggiando (taking the side of – en soutenant) edificato (built – construit) rocca (fortress – forteresse) sono sedimentate (have settled – se sont installés)  effettuata (carried out – réalisée)

borgo MontalbanoNegli oltre otto secoli di storia il castello, che oggi ospita il museo delle armi bianche,  è passato più volte di proprietà fino a quando l’imperatore Federico II di Svevia, imponendo un nuovo assetto politico e una diversa configurazione alla struttura urbanistica del centro medievale ribellatosi alla sua volontà, demolì parzialmente il primitivo manufatto e riedificò la fortezza, portata a termine solo più tardi dal pronipote Federico III d’Aragona che la trasformò  in “regiae aedes”, residenza reale per i soggiorni estivi. “L’elemento più straordinario dell’intero castello  – si legge sul sito del comune – è la cappella reale di epoca bizantina, che, secondo alcuni studiosi, custodirebbe le spoglie di Arnaldo da Villanova,  medico, alchimista e riformatore religioso in odore di eresia, morto nel 1310 e del quale sono attestate numerose presenze a Montalbano insieme al re Federico“.

oltre (more – plus) ha imposto (setting – en fixant) manufatto (artifact -artefact) deportando (deporting – en déportant) pronipote (great-grandson -arrière-petit-fils)soggiorni (summer stays – séjours d’été) custodirebbe (would guard – garde)  spoglie (remains – restes) in odore di (suspected of – suspecté)  sono attestate (are documented – sont documentés)

Il megalite che rappresenta la dea Orante

Il megalite che rappresenta la dea Orante

Montalbano Elicona è anche natura. A pochi chilometri dal borgo è possibile immergersi nel silenzio della campagna e vivere un’esperienza unica, tra culti e credenze millenarie. Nei siti di “Argimosco, Elmo, Losi, Mattinata e Zilla“, si trovano, infatti, dei menhir, che ricordano quelli più famosi di Stonehenge in Inghilterra. “In questi luoghi  – si precisa sul sito del comune – si trovano molti affioramenti di arenarie adatte alla costituzione di calendari astronomici per la determinazione dei solstizi e degli equinozi. Alcuni di questi elementi sono costituiti da blocchi di granito,condotti da lontano e collocati fra le masse delle arenarie caratteristiche dei monti Nebrodi. Altri elementi naturali sono stati invece rimaneggiati  e adattati per la determinazione delle fasi lunari. Fra gli indicatori astronomici sono collocate alcune figure mitiche come l’Aquila, animale privilegiato che collega la terra al cielo e che indica la collocazione della Necropoli, mentre alta e imponente, si staglia la figura della dea neolitica Orante il cui profilo è esaltato dai raggi del sole al tramonto,  ora della giornata adatta alla preghiera”.

si precisa (it is stated – il est indiqué) adatte (suitable for – appropriées)  sono costituiti (are made of – sont faits) condotti (brought – apportés) collocati (placed – placés) rimaneggiati (reworked – remaniés) fasi lunari (phases of the moon – phases de la lune) Aquila (eagle – aigle)  collega (connects – relie)  imponente (impressive – impressionannt) si staglia (stands – se dresse) è esaltato (is enhanced – est rehaussé) sole al tramonto (setting sun – soleil couchant)

Biscotti tipici di Montalbano Elicona

Biscotti tipici di Montalbano Elicona

Dopo un tuffo nella storia e nella natura, il giro di Montalbano Elicona non si può che terminare a tavola.  Tra i piatti tipici vanno ricordati: i maccheroni col buco, fatti a mano col filo di giunco e conditi con sugo di maiale, il capretto al forno, il tortone (pane fritto), la provola e il formaggio “majorkino”, gli insaccati (salumi e prosciutti) del suino nero dei Nebrodi e ancora le nocciole e il vino maturato in botti di rovere. Un tripudio di sapori e colori che unito alla storia e alla natura rende unica e magica la visita di questo borgo mediavale dove “nulla è più prezioso di quello che vi si trova attorno”.

tuffo (dip – plongeon)  vanno ricordati (should be mentioned – doivent être mentionnés) buco (hole – trou)  filo di giunco (wire rush – fil de joncs) conditi (seasoned – assaisonnné) sugo di maiale (pork sauce – sauce de porc) capretto (goat – chevreau)  insaccati (sausages – saucisses) suino (pig – pork)  nocciole (hazelnuts – noisette) maturato in botti di rovere (aged in oak barrels – vielli en fûtd de chêne)

Pillole di orotografia/ Maiuscolo o minuscolo?

In italiano le parole vengono scritte con la lettera maisucola nei seguenti casi:

All’inizio di una frase e dopo un punto: Un dedalo di vicoli che si inerpicanosu un promontorio roccioso. Un castello normanno.

Nei nomi propri di persona, animale, luogo geografico: Montalbano Elicona, isole Eolia, Etna ecc…

Dopo i due punti quando si riporta quanto detto o scritto da un’altra persona: “Nulla è più prezioso di quello che abbiamo intorno”

I numeri cardinali che indicano un secolo: il Duecento, Trecento

Gli appellativi via, piazza, corso si scrivono generalmente con la minuscola a meno che non facciano parte della denominazione: via Cavour, piazza Mazzini, Piazza di Spagna

Le lettere che copongono una sigla : RAI

I nomi comuni Regno, Presidente della Repubblica, Papa si preferisce scriverli con la maiuscola tranne quando sono accompagnati dal nome: papa Francesco, il presidente Mattarella

Il titolo delle opere letterarie, musciali, teatrali, scientifiche ecc..hanno la prima lettera maiuscola: Il borgo dei borghi

I nomi derivati da un luogo geografico si scrivono la maiuscola: il Pavese, il Savonese

Mentre per i nomi che indicano gli abitanti si usa la minuscola: i tedeschi, gli italiani, i francesi. Attenzione: le popolazioni antiche si possno scrivere con la maiuscola, i Normanni

Con i nomi ufficiali di enti, istituti e organizzazioni:  Banca del lavoro, Mercato comune europeo, Università degli studi di Perugia

Con i nomi ufficiali di palazzi, musei, teatri, locali pubblici: Palazzo Madama, Teatro alla Scala, Caffè Pedrocchi

Ecco alcuni  link per approfondire l’argomento ed esercitarsi un po’:

http://www.comune.montalbanoelicona.me.it/turismo/il-borgo/default.aspx

 http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=5418

http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=5643

Buon lavoro!

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tags: , , , , , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento


Privacy Policy