Pillole grammaticali: Le congiunzioni coordinative

Le congiunzioni sono parole invariabili che uniscono due o più termini in una proposizione o due o più proposizioni in una frase. A seconda della funzione che svolgono nella frase, si distinguono due tipi di congiunzione:

le congiunzioni coordinative che uniscono due elementi di una proposizione aventi lo stesso valore sintattico (due soggetti, due attributi) o due proposizioni della stessa spacie e dello stesso grado (due principali, due oggettive)

le congiunzioni subordinative che uniscoono due  proposizioni stabilendo tra queste un rapporto di dipendenza; in particolare collegano una proposizione reggente con una proposizione subordinata.

Tra le congiunzioni coordinative si distinguono:

congiunzioni copulative che segnalano un collegamento puro e semplice: e, neanche, anche, neppure, nonché

congiunzioni disgiuntive che segnalano separazione tra i termini collegati: o, oppure, ovvero ecc.

congiunzioni avversative che segnalano contrapposizione: ma, pero’, tuttavia, nondimeno, eppure, anzi

Congiunzioni dichiarative o esplicative che segnalano una dichiarazione, una spiagazione: cioè, vale a dire, infatti, invero, ossia

Congiunzioni conclusive che segnalano una conclusione, una conseguenza: dunque, quindi, ebbene, pertanto, allora ecc.

E le congiunzioni correlative di cui abbiamo già parlato qui:

Dal fondo del caffè spuntano i “funghi espresso” (B2-C1)

http://www.lezionidiitaliano.altervista.org/esercizi_la_congiunzione/esercizio_2.php

http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=3492

Buon lavoro!

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Trackback dal tuo sito.

Commenti (2)

Lascia un commento


Privacy Policy