Archivia per maggio, 2015

inciso,preposizione subordinata,proposizione principale,segno di interpunzione,termini di un elenco,virgola

Pillole: L’uso della virgola

La virgola è il segno di interpunzione più usato. Viene utilizzato per rappresentare una pausa breve tra le parole e, molte volte, svolge un ruolo determinante per una corretta trasmissione e percezione del messaggio. In particolare la virgola si usa per: separare i termini di un  elenco Es: Paesi accomunati dalla produzione di uno specifico alimento o da un determinato tema: Bio-Mediterraneo, Cereali e Tuberi, Isole, Zone Aride, Frutta e Legumi, Spezie, Caffè, Cacao e Riso dividere frasi connesse tra di loro senza l’uso di congiunzioni Es: Non a caso il concept di fondo del padiglione Italia è quello del vivaio, (altro…)

Leggi Tutto 1 Commento

cibo,eleganza,expo 2015,mercati traiano,moda,orecchini,stilisti,tessuto

Moda da mangiare con gli occhi in mostra ai Mercati di Traiano (B2-C1)

I mercati di Traiano Un abito di liquirizia,  ricami di biscotti e salatini, orecchini a forma di forchetta. E ancora uova fritte, piselli e asparagi. La moda da mangiare con gli occhi, non va in scena in passerella ma nella straordinaria cornice dei Mercati di Traiano, nel museo dei Fiori Imperiali a Roma, dove dal 19 maggio è aperta la mostra  ‘L’eleganza del cibo. Tales for food and fashion”, celebrazione del connubio tra la moda e il cibo italiano. Ideata nell’ambito degli eventi organizzati a Roma e Milano in linea con i temi dell’Expo 2015, la mostra, promossa  dall’ Assessorato alla (altro…)

Leggi Tutto 1 Commento

Lettera/ Un film bellissimo che ci insegna la storia d’Italia

Pubblichiamo la lettera di Juan sul film “Roma città aperta” di cui abbiamo parlato in questo articolo Ho visto il film “Roma città aperta” dopo che italyamonews lo aveva consigliato per capire meglio gli anni della guerra e della resistenza in Italia. Mi è piaciuto moltissimo. E un film del dopoguerra, del periodo del neorrealismo italiano. Ci mostra il volto dell’Italia che ha lasciato il fascismo e la precaria situazione di quegli anni in tutta Europa. La poverta, la dissocupazione, la mancanza di lavoro e cibo. Tutto è descritto benissimo, dalle immagini e dai silenzi dei personaggi. Mi è piaciuta (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

cadorna,caporetto,diaz,fiume,giolitti,grammatica italiana,isonzo,lingua italiana,patto di londra,Piave,prima guerra mondiale,salandra,trapassato prossimo,triplice alleanza,vittorio veneto

Prima guerra mondiale. Cento anni fa l’Italia entrava nel conflitto (B2-C1)

Un minuto di silenzio in memoria dei caduti della prima guerra mondiale. È l’invito che il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha fatto a tutti gli italiani in occasione del centenario dell’inizio della guerra in Italia. Tutti i cittadini sono invitati ad osservare un minuto di silenzio domenica prossima, 24 maggio 2015 alle ore 15. Il 23 maggio di cento anni fa, infatti, l’Italia dichiarò guerra all’Austria-Ungheria e scese in campo a fianco dell’Intesa (Francia, Russia e Gran Bretagna) nel primo conflitto mondiale. Una guerra che ferì il Paese nel profondo e che porterà all’ascesa del fascismo. caduti (fallen – morts) (altro…)

Leggi Tutto 2 Commenti

didattica dell'italiano,immigrati

“Dai barconi all’Università”. Didattica dell’italiano a misura di migrante

Mentre il mare Mediterraneo torna ad essere un luogo di continue stragi di migranti, Palermo offre un nuovo esempio di accoglienza e di inclusione, guardando in particolare ai più fragili fra di essi. Più di 300 i minori non accompagnati, giunti da soli sulle coste italiane, sono stati inseriti dal 2012 nelle classi della Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’Università di Palermo. Qui è iniziato per loro un percorso di apprendimento della lingua italiana fondamentale per la loro inclusione. Nelle classi e fuori dalle classi hanno avuto come compagni studenti di tutto il mondo e, nel ruolo di tirocinanti, studenti dell’Università (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento


Privacy Policy