Pillole/ L’uso del trapassato prossimo

Questo articolo tutto al passato ci offre l’occasione di parlare del trapassato prossimo, un tempo che si usa per esprimere un’azione passata accaduta prima di un’altra. Prima di vedere come si usa il trapassato prossimo vediamo come si forma.

Il trapassato prossimo si forma con l’imperfetto degli ausiliari essere o avere + il particpio passato.

Es: Mangiare= io avevo mangiato, tu avevi mangiato….

      Andare= io ero andato, tu eri andato…

      Essere= io ero stato, tu eri stato…

      Avere = io avevo avuto, tu avevi avuto…

 Come e quando si usa il trapassato prossimo.

Abbiamo detto all’inizio che il trapassato prossimo serve per esprimere un’azione passata accaduta prima di un’altra. Quest’ultima può essere espressa:

Al passato remoto

Es: Mi disse di aprire la scatola quando l’avevo già conservata.

Al passato prossimo

Es: Ho mangiato il gelato dopo che avevo mangiato la pizza.

All’imperfetto

Es: Mario faceva i compiti come i suoi gentiori gli avevano raccomandato.

– Si usa il trapassato prossimo anche quando l’azione passata è sottintesa.

Es: Bella la tua relazione! Non l’avevo ancora letta!

E nella lingua parlata al posto del passato prossimo, per non essere troppo diretti e rendere più cortese l’enunciato.

Es: Ero venuto da lei per chiederle un favore.

Ecco alcuni link per esercitarsi un po’:

Trapassato prossimo 1

Trapassato prossimo 2

Trapassato prossimo 3

Buon lavoro!

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tags: , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento


Privacy Policy