Fiaccole, una tradizione tra misiticismo e laicità (B1-B2)

fiaccole 5

Un borgo medievale in Italia la vigilia di Natale era più suggestivo degli altri. È Abbadia di San Salvatore, in provincia di Siena (Toscana) dove ogni anno, la notte di Natale si ripete una delle più belle tradizioni natalizie, quella delle fiaccole: grandi falò che per tutta la notte illuminano gli antichi palazzi e le vie strette del paese regalandogli colori e contorni fiabeschi.

suggestivo (evocative – suggestif) fiaccole (torches) falò (bonfire – feu) strette (narrow – étroites) fiabeschi (fairy-tale – de fées)

fiaccole 6I preparativi per questa suggestiva festa del fuoco erano iniziati settimane fa e per giorni hanno coinvolto l’intera città del Monte Amiata dove, di generazione in generazione, si sono tramandati i segreti della costruzione di questi piccoli capolavori di “architetture rurale” che rendono unica al mondo questa celebrazione. Si tratta di una tradizione millenaria che risale a prima dell’anno Mille, quando sul monte Amiata vivevano pochi nuclei familiari che la notte di Natale si riunivano nell’Abbazia di San Salvatore per la messa di mezzanotte. A quel tempo i fuochi erano accesi lungo tutto il percorso per illuminare la strada e mantenere la popolazione al caldo. Oggi, invece, li accendono per far rivivere una tradizione rurale che illumina e riscalda i cuori dei fedeli tra spiritualità e laicità.

preparativi (preparations – prépartifs) hanno coinvolto l’intera città (the all village got dragged into – ont impliquée le village entier) si sono tramandati (have been handes down – ont été trasmis) risale (dates back – remonte) nuclei familiari (families – familles) laicità (secularism – laïcité) .

fiaccole 3E anche lo scorso 24 dicembre gigantesche cataste di legno sono state accese davanti all’antica Abbazia e in altri punti del centro storico. La cerimonia è iniziata intorno le 18. La prima fiaccola ad essere accesa è stata quella sotto i portici del Comune e , come da tradizione, si è proceduto alla “Benedizione del fuoco” che segna, da sempre, l’inizio della festa; i capi fiaccola con le loro torce sono partiti da là per accendere le altre decine di fiaccole disseminate in tutto il paese, mentre la banda suonava canti natalizi e gruppi di pastori intonavano la canzone “Pastorelle” attraverso le vie dei rioni cittadini. Un’atmosfera coinvolgente ed emozionante che conciliando misiticismo e laicità ha reso la notte di Natale di Abbadia un momento magico e indimenticabile. La festa si è conclusa con l’apertura delle cantine e la degustazione di dolci tipici fino al mattino. Ma i festeggiamenti natalizi di Abbadia non si sono spenti  con le fiaccole nei giorni successivi. Ricco, infatti, è il calendario di appuntamenti tra arte, gusto e divertimento che fino al 6 gennaio dà la possibilità ad abitanti e visitatori del Monte Amiata di vivere un Natale “oltre la neve”.

cataste (piles) disseminate (scattered – dispersées)  banda (marching band – grpupe de musique) pastori (sheperds – bergers) rioni (districts – quartiers) conciliando(putting together – en conciliant) cantine (cellars – caves)

festeggiamenti (celebrations – célébrations) si sono spenti (didn’t dampen – ne se sont pas éteints)

“A rendere unico e indimenticabile il periodo natalizio ogni weekend – si legge nella nota stampa del Comune – musiche, mercatini di prodotti tipici, laboratori e mostre di presepi animeranno il centro cittadino. Per gli amanti della natura in programma  ciaspolate, il trekking nel bosco e le visite guidate nel caratteristico parco minerario e nel meraviglioso centro storico del paese. Inoltre, durante tutto il periodo, nella maggior parte dei ristoranti del paese, è possibile gustare piatti della tradizione natalizia locale, grazie all’iniziativa “Natale a Tavola” .

presepi (nativity scenes – crèches) animeranno(will enliven – animeront) ciaspolate (snowshoeing – ballades en raquette) caratteristico (quaint – pittoresque) minerario (mining – d’exploitation minière)

fiaccole 4 Il Natale di Abbadia è, infine, anche social. Su Instagram è, infatti, possibile postare foto che documentino quello che succede nella città delle fiaccole durante il periodo natalizio. Si tratta di un concorso fotografico a cui possono partecipare tutti, in maniera assolutamente gratuita: basta scattare una o più immagini e postarle su Instagram entro e non oltre il 5 gennaio 2016 con l’hashtag #CittàdelleFiaccole #Abbadia e #Amiata. Le cinque foto vincitrici saranno quelle che avranno ottenuto il maggior numero di “mi piace” su Instagram alle ore 13 del 6 gennaio 2016 (in caso di pari merito non ci saranno esclusioni). Le immagini vincitrici saranno utilizzate per promuovere l’edizione delle Fiaccole 2016.

basta scattare (just take – il suffit de prendre) entro e non oltre (within – au plus tard)

Ortografia: La o là, li o lì, da o dà. I monosillabi e l’accento

Molto spesso quando si scrivono i monosillabi il dubbio ci assale: con o senza accento. Ecco una scheda per chiarirsi ogni dubbio.

La = articolo determinativo senza accento

Es: La vigilia di Natale era più suggestiva degli altri

= avverbio di luogo con accento

Es: I capi fiaccola con le loro torce sono partiti da là per accendere le altre decine di fiaccole

Li = pronome personale senza accento

Es: Oggi, invece, li accendono per far rivivere una tradizione rurale

= avverbio di luogo con accento

Es: E , come da tradizione, si è proceduto alla “Benedizione del fuoco” che segna

Da = preposizione senza accento

Es: si è proceduto alla “Benedizione del fuoco” che segna, da sempre, l’inizio della festa

= terza persona singolare verbo dare con accento

Es: Fino al 6 gennaio  la possibilità ad abitanti e visitatori del Monte Amiata di vivere un Natale “oltre la neve

= avverbio con accento

Es: Ma i festeggiamenti natalizi di Abbadia non si sono spenti  con le fiaccole nei giorni successivi

Ne = particiella pronominale senza accento

Es: Ne ho abbastanza!

Si = particella pronominale senza accento

Es: Si tratta di una tradizione millenaria che risale a prima dell’anno Mille

= avverbio con accento

Es: Ti ho detto

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tags: ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento


Privacy Policy