• Home
  • grammatica italiana

Posts Taggati ‘grammatica italiana’

cellula abitativa,grammatica italiana,italiano,MarsoOne. Marte,né..né..,ora...ora...,Pietro Aliprandi,Piettro Aliprandi,reality show,sia...sia...congiunzioni correlative,vuoi...vuoi...

A venticinque anni si prepara ad andare su Marte (B2-C1)

Pietro Aliprandi Andrà su Marte. Ne è convinto Pietro Aliprandi, unico italiano selezionato per accedere alla quarta fase della missione spaziale MarsOne. Neanche quando gli si obietta che l’operazione ideata da un imprenditore olandese, Bas Lansdrop, con il supporto tecnico di alcuni ex esperti della Nasa e del premio Nobel per la fisica Gerard’t Hooft, potrebbe essere senza ritorno, risponde convinto e senza esitazione. “ Se è vero che oggi – dice – non ci sono ancora le tecnologie che garantiscono la possibilità di un ritorno sulla terra, sono fiducioso e penso che un giorno tutto sarà possibile”. obietta (object (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

Arancia Meccanica,bombetta Malcol McDowell,costumista Milena Canonero,esercizi,grammatica italiana,Gustav Klimt,Hugh Hudson,Il Gran Budapest Hotel,italiano,la parola magari,Oscar,Stanley Kubrick,Wes Anderson

Poker di statuette per la costumista italiana Milena Canonero (B2-C1)

Milena Canonero stringe la statuetta subito dopo la proclamazione (foto Il Post) Ha fatto poker la costumista Milena Canonero. Unica italiana nominata agli Academy Awards 2015 è riuscita a portare a casa il quarto Oscar per i migliori costumi del film “The grand Budapest Hotel” di Wes Anderson. Torinese, classe 1946, la costumista italiana aveva già vinto il riconoscimento più ambito del cinema per i costumi del film Barry Lyndon di Stanely Kubrick, per Momenti di Gloria di Hugh Hudson e per Marie Antoniette di Sophia Coppola. Timida e modesta, Milena Canonero, che dopo gli studi di moda e arte (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

avverbi di luogo,ci e vi,grammatica italiana,italiano,particelle

Pillole/ La differenza tra CI e VI avverbi di luogo

Nell’articolo http://italyamonews.com/2015/01/28/a-san-saba-la-musica-copriva-le-urla-degli-ebrei-bruciati-vivi-b2-c1/ si legge ad un certo punto: “Il campo era sottoterra e vi si accedeva da una scala metallica”. Vi in questo caso è un avverbio di luogo e vuol dire ivi/lì. Ha lo stesso significato di ci (Noi ci andiamo), ma allora perché si usa vi e non ci? La risposta è molto semplice. Ci è più colloquiale mentre vi è più formale. Ci si usa soprattutto nel parlato o in uno scritto poco formale (lettera tra amici). Se si scrive un tema, un articolo, un saggio è preferibile usare vi, considerato più elegante.   Per saperne di più (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

campo sterminio,cella della morte,deportazione,forno crematorio,grammatica italiana,italiano,lingua italiana,monumento nazionale,nazisti,occupazione tedesca,particella vi,Risiera San Saba,seconda guerra mondiale

A San Sabba la musica copriva le urla degli ebrei bruciati vivi (B2-C1)

La risiera di San Saba I latrati dei cani aizzati apposta. La musica ad alto volume. Il rombo delle camionette. E in lontananza lamenti, urla, il crepitio del fuoco e il fumo che tinge il cielo di morte. È durato un anno e mezzo l’orrore del campo di sterminio nazista nella risiera di San Sabba, alla periferia di Trieste, dove i soldati delle SS facevano ricorso a metodi artigianali ed inquietanti per coprire le urla dei prigionieri cremati vivi nel forno. Un orrore da non dimenticare. Per questo  ieri mattina le più alte cariche della città friulana lo hanno ricordato in una solenne cerimonia di commemorazione celebrata nell’ambito (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

accento grafico,Antonio Caroleo,arte digitale,da,di,è,emozioni,forme geometriche,grammatica italiana,italiano,li,lingua italiana,pixel,riflessioni,sentimenti,su

La geometria delle emozioni nell’arte Antonio Caroleo (C1-C2)

di Marina Colonna Antonio Caroleo con una sua opera Arte e professione si coniugano spesso in un binomio perfetto, a volte voluto, a volte per caso, come per Antonio Caroleo, artista catanzarese, impegnato nella pittura digitale per passione e ingegnere di professione. “Realtà  (Altra)”, è il titolo che l’artista ha dato alla personale allestita in un caffè letterario, “K di Cuori”,  situato nel cuore del centro storico della sua città, dal 29 novembre al 27 dicembre, con sedici opere. “Realtà  (Altra)”, dà già il senso dell’arte di Caroleo che, alle forme geometriche, alle sfumature dei colori, o anche al non (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento


Privacy Policy