Posts Taggati ‘guerra’

europa,guerra,invasione,putin,russia,ucraina

Lettere/ Sono orgogliosa del popolo ucraino

Oksana, cittadina ucraina residente in Italia parla della situazione nel suo paese. La situazione in Ucraina… Non è facile da spiegare, sopratutto a chi non è mai stato in Ucraina e non conosce gli ucraini, quelli veri, per i quali non è importante che lingua parli (ho due amiche che parlano russo), ma è importante che ami l’Ucraina. Non quelli, che vivono in Ucraina, ma non conoscono nè la nostra storia, nè la nostra cultura, nonostante sia più antica di quella russa, non parlano e non vogliono parlare ucraino. Quelli non amano l’Ucraina, non possono amarla come la amiamo noi… (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

affermazione,bambini,barcone,centro astalli,grammatica italiana,guerra,iran,iraq,italiano,mare nostrum,marina militare,migrantes,migranti,morti nel mediterraneo,nave affondata,neanche neppure,negazione,nemmeno,non...non,scafista,somalia,strage

Ancora morti nel “Mare Nostrum”, agenzie umanitarie in allarme (C1-C2)

Una barcone carico di migranti nel mare Mediterraneo Quando arrivano sono esausti. Hanno gli occhi sgranati nonostante la stanchezza e i volti segnati dalla paura. Si muovono come fantasmi sulle banchine. Sono troppi, sempre di più i migranti che attraversano il Mediterraneo per scappare dalla guerra e dalla fame. E sono tanti, troppi, quelli che non arrivano mai. In soli tre giorni, (tra il 14 e il 16 settembre) ottocento sono stati inghiottiti dal mare sopraffatti dalle onde a cui avevavo affidato il loro futuro. È successo in un attimo. L’ennesima tragedia tra le acque. Sulla quale, però, si allunga lo spettro dell’omicidio (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

guerra,oppositori,regime,Siria,vocabolario

Lettera dalla Siria/ La guerra mi ha rubato i sentimenti e la fiducia

Oggi Italyamonews pubblica la lettera di N.A., studente d’italiano siriano che racconta il dramma della guerra civile. N.A. ci ha anche inviato le foto che documentano l’orrore Era il 18 marzo 2011 quando i siriani sono scesi per la prima volta in piazza per protestare contro le difficili condizioni di vita e la corruzione del governo e da allora il mio paese vive una guerra civile che ha ucciso già moltissime persone. La gente muore di fame, di paura. Io stesso per cinque volte ho rischiato di morire. Nessuno sa quanta gente muore ogni giorno. Palazzi, strade e parti di (altro…)

Leggi Tutto 1 Commento


Privacy Policy