Posts Taggati ‘immigrati’

didattica dell'italiano,immigrati

“Dai barconi all’Università”. Didattica dell’italiano a misura di migrante

Mentre il mare Mediterraneo torna ad essere un luogo di continue stragi di migranti, Palermo offre un nuovo esempio di accoglienza e di inclusione, guardando in particolare ai più fragili fra di essi. Più di 300 i minori non accompagnati, giunti da soli sulle coste italiane, sono stati inseriti dal 2012 nelle classi della Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’Università di Palermo. Qui è iniziato per loro un percorso di apprendimento della lingua italiana fondamentale per la loro inclusione. Nelle classi e fuori dalle classi hanno avuto come compagni studenti di tutto il mondo e, nel ruolo di tirocinanti, studenti dell’Università (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

canale di sicilia,ecatombe,immigrati,lingua italiana,mare mediterraneo,naufraggio,profughi,scafistin europa,stiva

Ecatombe nel Mediterraneo. Vergogna internazionale (C1-C2)

  Una barcone carico di migranti nel mare Mediterraneo Da domenica non penso ad altro. E ho deciso di cambiare anche la programmazione delle uscite di italyamonews. Non riesco a non pensare ai cinquanta bambini stipati nella stiva del barcone affondato domenica scorsa nel canale di Sicilia a pochi chilometri dalla costa libica. I trafficanti li avevano rinchiusi li dentro con le loro madri, assieme ad altre centinaia di persone. Loro, i più deboli, i più poveri, quelli indegni a mescolarsi con gli altri disperati alla ricerca di una vita migliore. Loro spinti nella stiva, in terza classe. Prima di un altro gruppo (altro…)

Leggi Tutto 3 Commenti

immigrati,integrazione,italiano,madrelingua,origini,studiare

Lettera/ Studio italiano per ritrovare le mie origini

Complimenti davvero per questo bel blog ! La ringrazio molto per il suo entusiasmo. Io sono italiana di origine. I miei genitori non mi hanno mai parlato italiano perché essendo immigrati volevano integrarsi e farci integrare ehanno creduto che era il modo giusto di fare. E invece no ! Loro hanno purtroppo sbagliato e persino anche perso la loro lingua perché non la parlavano più neanche tra loro. Per fortuna, ogni due anni andavamo in Italia per le vacanze e come sempre tornavamo a casa con tanta nostalgia e tante canzoni in testa che studiavamo per poter cantarle ad alta (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

accoglienza,Cheickh Tidiane Gaye,esercizi,immigrati,italiano,Lampedusa,letteratura africana,lingua italiana,negritudine

Cheikh Tidiane Gaye, “cantore” della lingua italiana nato in Senegal (B2-C1)

di Marina Colonna Cheikh Tidiane Gaye (foto: S. Cosentino) In una cittadina del sud Italia, a Pianopoli, in provincia di Catanzaro, abbiamo incontrato Cheikh Tidiane Gaye, poeta e scrittore senegalese di nascita e italiano di adozione. Vincitore di numerosi premi letterari nazionali ed internazionali, è stato il primo africano a tradurre in italiano i versi di Léopold Sédar Senghor, celebre cantore della negritudine. In questo modo Cheikh è riuscito a coniugare due importanti obiettivi: difendere la cultura e la letteratura africana ancora ai margini in quest’era della globalizzazione in cui, invece, fervono le contaminazioni e le fusioni di diverse letterature (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento


Privacy Policy