Posts Taggati ‘italiano’

esercizi,grammatica,italiano,lingua italiana,quegli,questi,questo quello

Pillole: Questi e Quegli, pronomi dimostrativi

Continuiamo lo studio dei pronomi dimostrativi! Dopo aver visto l’uso di costui, colui, costoro e coloro, vediamo oggi come usare questi e quegli. Questi e quegli non devono essere confusi con il plurale degli aggettivi questo e quello: sono pronomi che si utilizzano soltanto in funzione di soggetto maschile singolare e sempre in relazione ad una persona che è già stata menzionata. Es: Poco dopo, traditi da un’amica cocainomane di Manfredi, muoiono anche don Pietro e Manfredi, questi per le torture subite e quegli fucilato da un plotone di esecuzione. In tutti gli altri casi si usano le forme questo e quello. (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

grammatica,italiano,lingua italiana,maiuscolo,minuscolo,orotografia

Ortografia/ Maiuscolo o minuscolo?

L’utilizzo del maiuscolo o minuscolo può per alcuni studenti stranieri rappresentare un problema. Ecco alcune semplici regole per non sbagliare. Qui l’articolo di riferimento di questa pillola. In italiano le parole vengono scritte con la lettera maisucola nei seguenti casi: All’inizio di una frase e dopo un punto: Un dedalo di vicoli che si inerpicano su un promontorio roccioso. Un castello normanno. Nei nomi propri di persona, animale, luogo geografico: Montalbano Elicona, isole Eolie, Etna ecc… Dopo i due punti quando si riporta quanto detto o scritto da un’altra persona: “Nulla è più prezioso di quello che abbiamo intorno” I numeri (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

argimusco,arnaldo da villanova,borgo dei borghi,castello normanno; Federico II di Svevia,Federico III d'Aragona,italiano,lingua italiana,maiuscolo,megaliti,minuscolo,Montalbano Elicona,orotgrafia

In Sicilia il borgo più bello d’Italia tra storia, culti e credenze (C1-C2)

Un dedalo di vicoli che si inerpicano su un promontorio roccioso. In alto un castello normanno. E tutto intorno un panorama mozzafiato. A Moltalbano Elicona, in provincia di Messina, sembra che il tempo si sia fermato. I bit, i post, i tweet, i selfie sono lontanissimi. Anche se proprio la rete telematica ha incoronato questo piccolo paese di poco più di  duemila anime, borgo più bello d’Italia. La proclamazione una settimana fa, nel corso della trasmissione televisiva “Il borgo dei borghi” in cui è stata resa nota la classifica del voto on line lanciato dalla RAI, Radio Televisione Italiana sui venti borghi più belli della penisola. Circondato da (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

agnello,colomba,italiano,lingua italiana,Pasqua,piatti tipici,riti,tradizioni,uova di cioccolato,usi e costumi

Letture/ Pasqua: le origini, i riti e le tradizioni culinarie (B1-B2)

La Resurrezione di Piero della Francesca La lettura è tratta dal sito http://www.litalianoperte.com/ La Pasqua è una tra le più importanti festività di tutto il Cristianesimo poiché celebra la resurrezione di Cristo. A differenza del Natale che si festeggia sempre il 25 dicembre, la festa della Pasqua Cristiana cambia di anno in anno e coincide con la domenica successiva alla prima luna piena di primavera. Il termine Pasqua deriva dalla parola latina Pascha e dall’ebraico Pesah, che significa “passaggio”. Infatti, mentre per gli ebrei questa festività ha il significato di “liberazione”, per i cristiani rappresenta la resurrezione e cioè il (altro…)

Leggi Tutto 1 Commento

ambientale e sociale,capannori,cioè,congiunzioni coordinative,è,educazione,expo milano,fondo del caffè,funghi espresso,italiano,lingua italiana,ma,o grammatica,oppure,ovvero,riciclo,rifiuti zero,sostenibilità economica,start up,torre del greco,vale a dire

Dal fondo del caffè spuntano i “funghi espresso” (B2-C1)

I funghi coltivati nel fondo del caffè Funghi prodotti dal fondo del caffè. Non sono né allucinogeni né eccitanti, ma funghi commestibili, squisiti e a chilometri zero.  È una delle novità che sarà possibile gustare ad Expo 2015, l’esposizione universale che lunedi 1 maggio aprirà i battenti a Milano. A produrli una start-up toscana “Funghi Espresso” nata nel comune di Capannori all’interno del centro di ricerca per la valorizzazione e il riciclo dei rifiuti. È lì che Rossano Ercolini, coordinatore del centro, e l’agronomo, Antonio Di Giovanni, hanno aperto il caso studio sul riutilizzo del fondo del caffè in agricolutra e  dato il via, (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento


Privacy Policy