Pillole grammaticali: Le congiunzioni coordinative

Le congiunzioni sono parole invariabili che uniscono due o più termini in una proposizione o due o più proposizioni in una frase. A seconda della funzione che svolgono nella frase, si distinguono due tipi di congiunzione: le congiunzioni coordinative che uniscono due elementi di una proposizione aventi lo stesso valore sintattico (due soggetti, due attributi) o due proposizioni della stessa spacie e dello stesso grado (due principali, due oggettive) le congiunzioni subordinative che uniscoono due  proposizioni stabilendo tra queste un rapporto di dipendenza; in particolare collegano una proposizione reggente con una proposizione subordinata. Tra le congiunzioni coordinative si distinguono: congiunzioni (altro…)

Leggi Tutto 2 Commenti

congiunzioni correlative,né..né..,ora...ora...,sia sia,vuoi...vuoi...

Pillole/ Le congiunzioni correlative

Pillole grammaticali: le congiunzioni correlative sia..sia, né…né… Le congiunzioni correlative sono quelle congiunzioni che permettono di creare parallelismi tra due elementi, stabilendo un rapporto di coordinazione. sia … sia (sia … che), vuoi … vuoi, tanto … quanto, ora … ora, non solo … ma (anche), né…né… Es: Gli anni necessari all’addestramento non rappresentano né una perdita di tempo né un rischio. Es: …non sarebbero anni buttati, ma anni importanti sia per la mia formazione professionale sia per la mia crescita personale. Una riflessione particolare merita la locuzione sia…sia/che... Oggi la correlazione sia…che è, infatti, molto usata e non si può dire (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

agnello,colomba,italiano,lingua italiana,Pasqua,piatti tipici,riti,tradizioni,uova di cioccolato,usi e costumi

Letture/ Pasqua: le origini, i riti e le tradizioni culinarie (B1-B2)

La Resurrezione di Piero della Francesca La lettura è tratta dal sito http://www.litalianoperte.com/ La Pasqua è una tra le più importanti festività di tutto il Cristianesimo poiché celebra la resurrezione di Cristo. A differenza del Natale che si festeggia sempre il 25 dicembre, la festa della Pasqua Cristiana cambia di anno in anno e coincide con la domenica successiva alla prima luna piena di primavera. Il termine Pasqua deriva dalla parola latina Pascha e dall’ebraico Pesah, che significa “passaggio”. Infatti, mentre per gli ebrei questa festività ha il significato di “liberazione”, per i cristiani rappresenta la resurrezione e cioè il (altro…)

Leggi Tutto 1 Commento

all'ultimo grido,di grido,espressioni,italiano,lingua italiana,modi di dire

Modi di dire con la parola “grido”

La parola grido deriva dal verbo gridare che vuol dire emettere un suono o dire qualcosa alzando la voce. Un grido è quindi un suono, una parola o una eslamazione emessa gridando. Il plurale è grida per gli uomini e gridi per gli animali. La parola grido può essere associata ad uno scopo: grido di battaglia, grido d’allarme, grido di aiuto. o ad un sentimento: grido di dolore, grido di disperazione, grido di gioia. Vi sono tuttavia due usi della parola grido che non rientrano in quelli sin qui spiegati e il grido non rappresenta un suono emmesso a gran (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento

Accademia della Scala,all'ultimo grido,Biagioni,FAI,Fondo ambiente italiano,Giornate di Primavera,grido,grido di battaglia,grido di dolore,grido di paura,italiano,lingua italiana,Lucca,modi di dire,registi di grido,teatro più piccolo del mondo,Vetriano

Il FAI alza il sipario sul teatro più piccolo del mondo (B2-C1)

  L’interno del teatrino di Vetriano Un teatro in miniatura per rappresentare grandi opere. È la straordinaria storia del teatrino di Vetriano il più piccolo teatro al mondo nel cui cartellone compaiono nomi illustri della prosa e della lirica italiana. Settantuno metri quadrati di bellezza lillipuziana che oggi e domani sarannno aperti al pubblico grazie alle Giornate di Primavera del FAI, Fondo Ambiente Italiano. Nato, alla fine dell’ottocento, come luogo di incontro e svago il teatro, nascosto sull’Appennino toscano nel comune di Pescaglia a pochi chilometri da Lucca, è diventato negli ultimi venti anni un palcoscenico importante. Attori e registi  di grido ne hanno calcato (altro…)

Leggi Tutto Nessun Commento


Privacy Policy