• Home
  • Cultura
  • Arte
  • La geometria delle emozioni nell’arte Antonio Caroleo (C1-C2)

La geometria delle emozioni nell’arte Antonio Caroleo (C1-C2)

di Marina Colonna

Antonio Caroleo con una sua opera

Antonio Caroleo con una sua opera

Arte e professione si coniugano spesso in un binomio perfetto, a volte voluto, a volte per caso, come per Antonio Caroleo, artista catanzarese, impegnato nella pittura digitale per passione e ingegnere di professione. “Realtà  (Altra)”, è il titolo che l’artista ha dato alla personale allestita in un caffè letterario, “K di Cuori”,  situato nel cuore del centro storico della sua città, dal 29 novembre al 27 dicembre, con sedici opere. “Realtà  (Altra)”, dà già il senso dell’arte di Caroleo che, alle forme geometriche, alle sfumature dei colori, o anche al non colore, affida le sue sensazioni, gli stati d’animo, le riflessioni e il suo modo di concepire lo spazio e i sentimenti, in una chiave di lettura che si apre a più interpretazioni.

si coniugano (are combined – sont combinés) impegnato (engaged – engagé) personale (exhibtion – exposition) allestita (set up – préparée) opere (works -œuvres) sfumature (shades – nuances) stati d’animo (moods – huneurs)

"Peso eccessivo"

“Peso eccessivo”

“Le forme geometriche, sono asservite a questo scopo, mostrando tutta la loro forza – afferma l’artista – nel definire concetti ad esse estranei, ma non per questo impossibili da delineare”. L’idea di dare vita alle forme geometriche dando loro un significato diverso ha sempre attratto Antonio Caroleo fin da ragazzo, quando ancora non esisteva l’uso del computer e tentava di ricreare con la china  sul cartoncino, lo  stesso stile della fotografia – “still life”.  L’ingresso del computer e, dunque, la ricerca dei più svariati software dedicati alla pittura digitale ha favorito la sua creatività e la possibilità di ottenere in tempi molto più veloci i risultati voluti. “Interfacciando i punti, le forme geometriche, riesco ad ottenere delle immagini fotografiche senza scattare una foto.

sono asservite (are subservient – sont subordoonées) ad esse estranei (not related to them – sans rapport avec elles) delineare (to define – définir) attratto (attracted – attiré)  cartoncino (card – carte) ha favorito (has fostered – a favorisé)  scattare una foto (taking a picture – prendre de photo)

Ci sono delle resistenze verso questo tipo di arte sono in molti a pensare che sia tutto merito del computer

“Sembra facile, infatti, ma non lo è, perché il computer con la sua vasta gamma di strumenti a disposizione dell’artista digitale, può fare tutto o niente, se non si ha la pazienza  di trovare le giuste congiunzioni volte a realizzare il proprio progetto creativo”.

 vasta gamma (wide range – large gamme) congiunzioni (combinations – combinaisons) volte a realizzare (to create – pour créer)

 Pensi prima al soggetto da realizzare, o esso prende forma in corso d’opera?

“Quando sono davanti al computer so già dove voglio arrivare.  Il soggetto è pensato talmente tanto che dopo varie prove, diverse versioni della tecnica, riesco a trasferire sulla tela il mio pensiero all’interno del quale possono esserci varie argomentazioni”.

talmente tanto (so much – tellement)

"Esclamazioni"

“Esclamazioni”

Nella pittura digitale l’oggetto finale è un bitmap cioè un’immagine rappresentata da un insieme di punti, detti pixel. A ciascuno di questi punti affidi le tue riflessioni

“È così. Nel quadro, a cui ho dato il titolo Litigio, sono proprio i punti a rappresentare il tipo di rapporto dei soggetti raffigurati: un uomo e una donna visti in un momento di discussione tra loro, in cui è la donna ad avere una maggiore varietà di sfumature. Poi c’è quello che ho intitolato, Esclamazione, in cui è evidenziato l’intreccio fra un punto esclamativo e due mani: entrambi a voler esprimere qualcosa, ma non riuscendo a comunicare nulla, si perdono su uno sfondo etereo. Il colore non nasce contemporaneamente allo stile della pittura, nasce tutto in bianco e nero. Da qualche anno ho inserito il colore che maggiore profondità e rafforza il pensiero. L’obiettivo, tuttavia, è affidato, a volte alle sole forme pure,  a volte alla sovrapposizione di elementi in apparente contrasto tra loro, ma che, coesistendo su piani differenti, rendono possibile la logica della “pittura digitale”. Se lo spettatore riesce a cogliere il mio pensiero, entra in sintonia con me.”

litigio (quarell -querelle) rapporto (relationship – relation) raffigurati (depicted – représentés) è evidenziato (is shown – est montré) intreccio (interaction) entrambi (both – les deux) non riuscendo a comunicare nulla ‘failing to comunicate anything – à defaut de communiquer) sfondo (background – fond)  ho inserito (have included – j’ai inclus) sovrapposizione (overlap – recouvrement) rendono possibile (enable – activent)  in sintonia (in tune – en harmonie)

C’è attinenza fra la tua professione e l’arte digitale?

"Litigio"

“Litigio”

La mia professione mi ha aiutato a trovare la tecnica, ma l’ispirazione è stata stimolata dai viaggi e, soprattutto dalla musica, un’altra mia grande passione. Già, a dieci anni, influenzato dai Pink Floyd, mi divertivo con un vecchio registratore a bobine, a tirar fuori i suoni aiutandomi con una chitarra e una batteria fatta in casa con i fustini del detersivo. Poi, finalmente, sono riuscito ad avere una batteria vera e, ho fondato  il trio “Peace”, chitarra, batteria e basso. Nello stesso tempo cresceva in me la voglia di accostarmi ad altre forme di espressione. Forse è proprio questo il momento in cui mi sono avvicinato alla fotografia, intesa come conoscenza della tecnica fotografica, per poi usarla secondo le mie esigenze. Le due cose sono andate avanti parallelamente, poi, l’università e il conseguente trasferimento a Napoli, ha interrotto il mio impegno musicale,  ma non la voglia di far si che la musica diventasse la colonna sonora delle mie ricerche in campo artistico”.

attinenza (relevance – pertinence)  professione (job – travail) registratore (tape recorder – magnétophone) tirar fuori (to bring out – ressortir)  fustini del detersivo (laundry detergent  boxes – boites à lessive)  accostarmi (to approach – approcher) mi sono avvicinato (I got close – je suis arrivé) impegno (commitment – engagement)colonna sonora (soundtrack – bande sonore)

"Legami tra simili"

“Legami tra simili”

 Dopo aver tenuto nel cassetto le sue creazioni per molto tempo, Antonio Caroleo, ha deciso, solo da qualche hanno, di esporle, riscuotendo già molti apprezzamenti. A Napoli è stato selezionato  per la collettiva La Bellezza delle Donne, con l’opera La Prossima Donna, esposta nei saloni de “La Fenice Arte”, lo scorso 14 novembre, fino al 4 dicembre

cassetto (drawer – tirroir) riscuotendo (getting – obtenant)

Pillole grammaticali: L’accento grafico

In italiano tutte le parole hanno una sillaba accentata ma non sempre è obligatorio trascrivere l’accento. Ci sono tuttavia tre casi in cui l’accento deve essere obligatoriamente scritto:

Sulle parole tronche non monosillabe

Es: bontà, caffé, perché

Sulle parole monosillabi con due vocali, se l’accento cade sulla seconda

Es: già, più, giù

In alcuni monosillabi che cambiano significato secondo che abbiano l’accento o no

Es: da/dà, di/dì, è/e, la/là, li/lì

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento


Privacy Policy